Come collegare smartphone android alla tv? Router wifi + Chromecast


Nel tempo son state diverse le soluzioni per collegare smartphone alla tv. Eppure nessuna di essere aveva raggiunto il livello di genialità del Chromecast. Si tratta di un adattatore digitale che può essere facilmente collegato a una qualsiasi televisione per mezzo dell’uscita USB/HDMI. Andrà poi collegato al router wifi per avere accesso a internet. Una volta collegato alla Tv, sarà possibile vedere su di questa i contenuti multimediali presenti in rete. Il dispositivo è dotato di un sistema operativo Chrome OS, è prodotto dalla Google e può funzionare anche con un qualsiasi sistema Android. Per far funzionare correttamente il dispositivo, l’utente deve selezionare il contenuto da visualizzare su Google Chrome sul proprio PC o sul proprio smartphone. Il dispositivo trasmetterà il video o la musica direttamente sulla televisione. Questo accessorio per i PC e gli smartphone è stato presentato per la prima volta il 24 luglio d 2013 negli USA. Il costo, però, è cresciuto nel tempo, e anche se nel 2013 era di circa 35 dollari, oggi è di circa 40-45 dollari.

E i dati tecnici?L’intero dispositivo ha una grandezza simile a quella di una qualsiasi chiavetta di tipo USB. Può essere inserito nella porta HDMI di un qualsiasi televisore, o in alternativa nell’entrata USB. Il suo funzionamento è di tipo streaming: invia alla televisione i dati in diretta. Il dispositivo supporta molte applicazioni, tra cui Youtube, Google Music, Google Play Movies, Netflix, Mediaset Infinity e altre, come Premium Play. Chromecast è un dispositivo che può essere controllato soltanto grazie all’utilizzo di un dispositivo esterno, in quanto da sé non ha un pannello di comando. Con uno smartphone, Google Chrome o Google Cast, non c’è alcun problema di controllo del Chromecast. Tra i sistemi operativi con cui è compatibile questo sistema c’è l’iOS, il già citato Android, il Chrome OS e il macOs, nonché il tipico Windows. Le ultime versioni di Chromecast si adattano bene anche agli Windows Phone. Il dispositivo è anche dotato della possibilità di connettersi al wifi ed è dotato di una memoria flash a carattere variabile.

Il potenziale del Chromecast.Oggi il dispositivo Chromecast è facilmente acquistabile in un qualsiasi negozio che vende dispositivi elettronici. Si tratta, del resto, di un apparecchio diffuso su larga scala. E in alcuni casi è persino possibile acquistarlo con un grande sconto. Nel corso del tempo, poi, sono stati inventati nuovi dispositivi di tipo Chromecast 2 e Chromecast Audio. I principali lati negativi di questo accessorio sono stati eliminati (o affievoliti). D’altro canto, sono aumentate di numero le potenzialità del Chromecast, tanto che al giorno d’oggi è possibile usufruire di numerose possibilità alternative. Anche per il futuro si prospetta una rapida evoluzione dell’apparecchio, che verrà utilizzato sempre su una scala più larga e sempre da più utenti. Il tutto grazie alle sue enormi possibilità e alla grande flessibilità, in quanto il Chromecast si adatta praticamente a ogni dispositivo. Si pensa, inoltre, che in futuro tale dispositivo sarà emesso anche da altre aziende, come accade già ora con la Apple Tv, che però non vuole essere come il Chromecast e che non era la base su cui il Chromecast è stato inventato.

Curiosità sul Chromecast.Intorno al dispositivo vi sono diverse curiosità interessanti. In primis, sembra che questo dispositivo non fosse uno dei principali che la Google intendeva di mettere in produzione dopo uno dei tanti brainstorming tenutisi nella loro sede. L’idea di produrre il Chromecast in larga scala è sembrata fattibile solo alcuni mesi dopo il brainstorming. Inoltre, al primo modello del Chromecast fu attribuito il numero in codice H2G2-42. Si tratta di un chiaro riferimento a un classico della letteratura statunitense: la Guida galattica per gli autostoppisti, un libro scritto da Douglas Adams e divenuto celebre in tutto il mondo.

Fonte: http://routerwifimp.it