Come scaricare i file APK Android dal Google Play Store

Potrebbero esserci vari motivi per voler scaricare il file APK di un’app direttamente dal Play Store. Uno di questi potrebbe essere che un’app (e ciò capita soprattutto con le app di Google) è stata aggiornata ma il proprio dispositivo non rileva ancora l’update. Scaricando l’APK direttamente, si può semplicemente installare manualmente l’app sul telefono e ottenere la versione aggiornata in maniera più rapida. Inoltre tutti gli ‘smanettoni’ potrebbe voler fare il sideload di un APK sul proprio dispositivo Android TV (o un altro dispositivo) per vedere come funziona. E’ possibile trovare vari siti che ospitano copie mirror dei file APK, ma potrebbero non avere le versioni più recenti, per non parlare del fatto che alcuni di essi potrebbero essere alterati con malware.

scaricare i file APK Android

Scaricare i file APK direttamente da Play Store è decisamente molto più sicuro, ma come si fa? È davvero piuttosto semplice, seguite i seguenti passaggi:

  1. Supponendo di utilizzare il browser Chrome su desktop e avete disinstallato Internet Explorer o comunque lo avete abbandonato, scaricare e installare APK Downloader dal Chrome Web Store.
  2. Una volta aggiunto a Chrome, basta aprire qualsiasi pagina relativa a un’app sul Google Play Store e si vedrà un’opzione “Download APK” accanto al pulsante di installazione.
  3. Fare clic su di essa e un apparirà pop-up per inserire ulteriori informazioni. Servirà un indirizzo email e il device ID del proprio telefono.
  4. Per scoprire l’ID del proprio dispositivo, è possibile scaricare l’app Device ID dal lPlay Store oppure comporre il codice *#*#8255#*#* mediante la tastiera numerica del proprio smartphone (non c’è bisogno di premere invio) e cercare un insieme di numeri e lettere dopo “JID”, “Device ID” o “aid”. Certo, basta scaricare l’app Device ID se si richiede un metodo più semplice.
  5. Occorre quindi inserire il proprio indirizzo Gmail che si utilizza per l’account sul Play Store. Inoltre bisogna inserire la password. So che questo può sembrare spaventoso per alcuni, ma l’informazione non viene memorizzata. Anche se non si vuole sempre scaricare un’app a pagamento, è l’unico modo per garantire che nessuno sia in grado di scaricare qualcosa per cui non ha pagato. Un altro motivo è che Google tiene traccia dei download per ogni app mediante l’indirizzo Gmail.

Lo sviluppatore afferma:

“L’estensione memorizza l’e-mail, il device ID e i cookie del Google Play Store solo nella memoria locale del browser, sul vostro computer. Per poter ottenere i cookie di Google Play, occorre avere la vostra email e password per accedere all’indirizzo https://www.google.com/accounts/ClientLogin. Fatto ciò, la password non viene memorizzata, l’e-mail viene conservata per visualizzare la pagina delle opzioni, Device ID e i cookies vengono memorizzati per le richieste successive. Non saranno inviate tali informazioni ad altri siti.”

Dopo aver inserito tutti i dati, fare clic su Login e chiudere la finestra. Ora si è pronti, e non occorrerà inserire i propri dati nuovamente. Quando si fa clic su Download APK, il file verrà immediatamente scaricato sul desktop. Questo funziona per ogni app in Google Play, ma se si tratta di un’applicazione a pagamento, non si sarà in grado di scaricarla a meno che non la si abbia precedentemente acquistata utilizzando l’account di Gmail con cui ci si è connessi.

Bisogna anche notare che è possibile utilizzare semplicemente APKMirror per le applicazioni di alto profilo. Non ci sarà bisogno di login o utilizzare credenziali. Tuttavia, APKMirror non include tutte le applicazioni che sono disponibili nel Play Store ma solo le più popolari.