Tablet Android economici: quale scegliere?


Negli ultimi anni, il mercato dei tablet ha visto le principali aziende dedicare maggiore attenzione alla fascia medio-bassa. L’obiettivo è quello di catturare l’attenzione degli utenti alla ricerca di dispositivi poco costosi ma, non per questo, disposti a rinunciare alla qualità. Nel presente articolo, a tal proposito, verranno presentati i migliori dispositivi economici esistenti.

Tablet Android economici: sono affidabili?

Fino a poco tempo fa, acquistare tablet Android economici significava limitarsi ad utilizzare alcune semplici funzioni, e disporre di un apparato hardware poco performante. Grazie alle nuove tecnologie, e ai costi di produzione ridotti, è ora più semplice trovare offerte tablet Android che permettano di entrare in possesso di un dispositivo valido senza spendere cifre eccessive.

Uno di questi è Amazon Fire HD 8, arrivato sul mercato nel 2016. Reattivo e scattante nell’utilizzo delle App nonostante una scheda tecnica non di prim’ordine, vede uno schermo da 8 pollici affiancarsi ad una RAM da 1,5 GB e ad un processore quad-core da 1,3 GHz.

Asus Zenpad 3S: tablet Android da 10 pollici

Tra i tablet economici Android più interessanti rientra Asus Zenpad 3S che, dal punto di vista estetico, si avvicina all’iPad. In questo caso, il display offerto è da 10 pollici. Può rappresentare l’acquisto ideale per chi desidera acquistare un dispositivo per guardare le serie tv, in quanto dispone di una risoluzione pari a 2048×1536 pixel, garanzia di immagini ben definite e di colori particolarmente brillanti.

Ottimo anche l’audio grazie al Virtual Surround 7.1. La fluidità è assicurata dalla presenza di un processore Mediatek exa core, che mette a disposizione 4 GB di RAM. A livello di autonomia vengono raggiunte le 10 ore di durata con una sola ricarica. Da segnalare anche la qualità delle due fotocamere, rispettivamente da 8 e 5 MP.

Lenovo Yoga Tab 3 tra le offerte tablet Android

Al momento della sua uscita, Lenovo Yoga Tab 3 è risultato immediatamente uno dei modelli più innovativi della sua generazione fin dalle scelte di design. I suoi punti di forza sono l’autonomia (quasi 20 ore garantite da una batteria da 6.200 mAh), la fotocamera ruotabile di 180 gradi, gli altoparlanti e lo schermo, che propone immagini di ottima qualità grazie all’HD.

Al prezzo al quale viene proposto sul mercato può rappresentare un ottimo acquisto, non solo per chi è in cerca di un dispositivo per giocare o vedere film. Può supportare senza problemi Skype e Messenger, dimostrandosi valido anche per le videoconferenze.

Tablet sorprendenti: Chuwi H110 Pro e Huawei MediaPad T2 7.0 Pro

Meno conosciuto, ma caratterizzato da un ottimo rapporto qualità/prezzo, è il Chuwi Hi10 Pro. Si distingue innanzitutto per la presenza di due sistemi operativi, Android e Windows, quindi per uno schermo IPS di ottima fattura (10.8 pollici e risoluzione di 1920×1280 pixel). Al suo interno è posto un processore quad-core 1.44, affiancato da 2 GB di RAM e da 32 GM di ROM, quest’ultima espandibile mediante micro SD.

A sorprendere, soprattutto considerando il suo basso prezzo, sono lo chassis in alluminio, e una tastiera dock esterna, in grado di trasformarlo in un vero e proprio dispositivo “ibrido”. Non può essere dimenticato Huawei MediaPad T2 7.0 Pro. Questo dispositivo risulta completo a 360°, offrendo un pannello IPS da 7 pollici (risoluzione di 1920×1200) e un processore octa-core come lo Snapdragon 615, capace, a pieno regime, di lavorare ad una frequenza che può raggiungere gli 1.7 GHz.

Samsung Galaxy Tab 4: uno dei migliori tablet Android economici

Chiudiamo questa breve rassegna con il Samsung Galaxy Tab 4. Già dal primo approccio, si rivela estremamente solido. Il design compatto e la leggerezza lo rendono facile da trasportare ovunque, mentre il display da 7 pollici permette di visualizzare immagini HD ad una risoluzione di 1280×800 pixel. Il comparto hardware si avvale di un processore quad core da 1,2 GHz, di 1.5 GB di RAM e di 8 GB di ROM, espandibili. Ottimo il comportamento in multi tasking, grazie anche all’interfaccia TouchWiz.